Archivio Centrale dello Stato

Riproduzioni

La pagina contiene le principali procedure e informazioni sulle riproduzioni della documentazione archivistica e il loro utilizzo.

É attivo presso l'Archivio il Servizio fotoriproduzioni.

L’utente può inoltrare richiesta di riproduzione di materiali non inclusi nella documentazione fuori consultazione o la cui riproduzione sia vietata, compilando l’apposito modulo in distribuzione presso il desk della Sala o inviando la propria richiesta per corrispondenza.

 

E’ vietata la fotoriproduzione di:

  • documenti soggetti a declaratorie di riservatezza o sottoposti a regime di restrizione alla libera consultabilità;
  • documentazione rilegata;
  • carte topografiche e disegni che superino la dimensione di un foglio A3;
  • documenti che versino in cattivo stato di conservazione o la cui riproduzione comprometta l’integrità e la fruibilità del documento stesso.

 

Cosa sapere per:

In base all’art. 108 c. 3bis del d.lgs. 42/2004 e ss.mm.ii, sono libere le riproduzioni digitali di beni archivistici non sottoposti a restrizioni di consultabilità per ragioni di riservatezza ai sensi degli artt. 122-127 qualora vengano effettuate con mezzo proprio “senza scopo di lucro, per finalità di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale”.

L’utente può inoltrare richiesta di riproduzione di materiali non inclusi nella documentazione fuori consultazione o la cui riproduzione sia vietata compilando l’apposito modulo in distribuzione presso il desk della Sala.

Prima di effettuare le fotoriproduzioni in proprio è necessario compilare e presentare il modulo di riproduzioni digitali con fotocamera personale in distribuzione presso  il desk della Sala di studio. Il personale di Sala sarà tenuto al controllo del materiale e a rilasciare previamente l'autorizzazione.

La riproduzione del materiale archivistico dovrà avvenire nel rispetto della normativa vigente in materia di riservatezza e diritto d’autore e, in ogni caso, nel rispetto dell’integrità della documentazione con modalità che non comportino alcun contatto fisico con il bene, né l’esposizione dello stesso a sorgenti luminose, senza l’uso di scanner manuali, stativi o treppiedi compilando il modulo di autodichiarazione allegato al presente Regolamento da consegnare al personale della sala di studio al termine delle riprese.

La Direzione dell’Istituto si riserva la facoltà di negare motivatamente la riproduzione di documenti in precario stato di conservazione e che possano subir danno dalle manipolazioni finalizzate alla riproduzione. Resta soggetta ad apposita autorizzazione la riproduzione integrale di fondi archivistici, serie archivistiche complete o parti sostanziali di esse.

Divieti

Non è liberamente riproducibile con mezzi propri la documentazione già riprodotta in digitale dall’ACS  nonché i documenti “di particolare rarità e antichità e/o fragilità o corruzione del supporto, che necessitano di speciali accorgimenti per garantirne la sicurezza” (circ.33 DGA 29/09/2017), in particolare tutto il materiale grafico di grande formato.

É fatto divieto di vendere o consegnare a terzi, a titolo oneroso, le riproduzioni effettuate con mezzo proprio.

Per corrispondenza possono essere richieste unicamente riproduzioni digitali. É consigliabile la consultazione della lista dei fondi esclusi dalla consultazione e dalle ricerche a distanza, prima di inoltrare la propria richiesta di riproduzione per corrispondenza. Qualora la richiesta di fotoriproduzione comprenda anche una ricerca archivistica per corrispondenza, l’Istituto può svolgere ricerche per corrispondenza sulla base di indicazioni precise e circostanziate. Tale richiesta dovrà essere inoltrata esclusivamente agli indirizzi acs@cultura.gov.it e acs.salastudio@cultura.gov.it  (non all’indirizzo di posta elettronica certificata PEC) e dovrà comprendere la Domanda di ammissione, la scansione di un documento di riconoscimento con validità in corso e la ricevuta di pagamento del servizio di € 10,00, da corrispondere a prescindere dall’esito, quale rimborso spese di ricerca. Non possono essere evase richieste di ricerche troppo estese o troppo generiche o per fondi fuori consultazione.  In ogni caso non è possibile il rimborso delle somme già versate. La causale di pagamento deve necessariamente riportare: – il nominativo del richiedente ossia il titolare della ricerca; – il sintetico riferimento della ricerca (oggetto e arco cronologico). A prescindere dall’esito, il costo per ogni ricerca è di 10 euro, da regolarizzare anticipatamente. Il Servizio provvede a eseguire le riproduzioni solo dopo aver acquisito la ricevuta del loro pagamento. L’invio della riproduzione della documentazione è esclusivamente in formato digitale per posta elettronica. Il costo di riproduzione della documentazione richiesta e dei servizi prestati, vengono comunicati tramite preventivo conformemente a quanto indicato sul Tariffario inserito nel nuovo
Regolamento per la Riproduzione dei documenti e l'uso delle immagini in vigore dal 29 luglio 2021. La riproduzione della documentazione è esclusivamente in formato digitale. L’utente può scegliere la risoluzione dell’immagine del documento di interesse solo ed esclusivamente se tale documento non sia stato già riprodotto digitalmente.

Per la movimentazione di unità archivistiche dal deposito sussidiario alla sede centrale per richieste di tipo amministrativo è previsto un costo di 10 euro ogni singola unità.

Copie per fini amministrativi.

È possibile richiedere copia autenticata e copia conforme all’originale dei documenti.

Tutti i servizi devono essere versati anticipatamente, attraverso attraverso il portale dei pagamenti della Pubblica Amministrazione Pago PA, raggiungibile all'indirizzo web:

Sono esenti da qualsiasi pagamento per i servizi descritti nel Regolamento esclusivamente gli uffici e gli istituti del Ministero della Cultura.

Nella causale di pagamento è necessario specificare le seguenti voci:  digitalizzazioni e/o diritti di pubblicazione.

Il richiedente dovrà spedire la copia della ricevuta di pagamento agli indirizzo acs.salastudio@cultura.gov.it

Utilizzo delle copie in facsimile dei documenti

Le procedure sui diritti di pubblicazione e l’uso delle immagini, i costi di riproduzione digitale e analogica e le nuove modalità di pagamento sono definiti dal Regolamento per la riproduzione dei documenti e l’uso delle immagini (decreto ACS n. 16 del 29/07/2021).

Modulistica

L'utente è tenuto ad informare l'Archivio centrale dello Stato inviando la comunicazione all'indirizzo acs@cultura.gov.it

Il modulo da allegare alla mail dovrà essere debitamente compilato in ogni sua parte e dovrà comprendere la segnatura archivistica del materiale.

L'autore con la compilazione dell'apposito modulo si impegna:

  • a utilizzare le riproduzioni esclusivamente per l’uso dichiarato;
  • a non cedere o trasferire a terzi l’utilizzo delle immagini dei documenti riprodotti;
  • a pubblicare su internet solo immagini ad una risoluzione digitale inferiore a 72 dpi;
  • a consegnare una copia della pubblicazione;
  • a provvedere autonomamente, nel rispetto delle leggi vigenti, agli eventuali diritti d’autore e a fornire all’Archivio centrale copia della liberatoria.

Scarica il MODULO

 

La pubblicazione a scopo di lucro comporta il pagamento dei diritti di pubblicazione. L'autore è tenuto ad informare l'Archivio centrale dello Stato compilando ed inviando l'apposito modulo.

Tutti i servizi devono essere versati anticipatamente, attraverso il portale Pago PA raggiungibile al seguente indirizzo web:

Nella causale di pagamento è necessario specificare la seguente voce:  diritti di pubblicazione.

Sono esenti da qualsiasi pagamento per i servizi descritti nel Regolamento esclusivamente gli uffici e gli istituti del Ministero della Cultura.

L'autore dovrà spedire la copia della ricevuta di pagamento all' indirizzo acs.salastudio@beniculturali.it

Scarica il MODULO

Contatti

Responsabile:
Paolo Danilo Audino
+39 06 54548526
paolodanilo.audino@cultura.gov.it

Ultimo aggiornamento 14 Settembre 2022, 10:52